Antonio Scurati

Scrittore, docente e ricercatore all’Università Statale di Bergamo, coordina il Centro studi sui linguaggi della guerra e della Violenza. Sempre Presso l’Università Statale di Bergamo insegna Teorie e Tecniche del linguaggio televisivo. Nel 2005 Scurati diviene Ricercatore in Cinema, Fotografia, Televisione. Nel 2008 si trasferisce alla Libera Università di Lingue e Comunicazione IULM di Milano, dove svolge l’Attività di ricercatore e docente titolare nell’ambito del Laboratorio di Scrittura Creativa e del Laboratorio di oralità e Retorica.
Editorialista della «Stampa» è anche columnist di «Internazionale».
Nel 2005 ha vinto il Campiello con il romanzo Il sopravvissuto. I suoi romanzi sono pubblicati da Bompiani; nel 2011 pubblica La seconda Mezzanotte e nel 2013 Il padre infedele. Nel 2015 arriva tra i finalisti al Campiello con Il tempo migliore della nostra vita, sempre edito da Bompiani.
I suoi libri sono stati tradotti in varie lingue.

A Gutenberg 10, anno 2012, si discute “La seconda Mezzanotte”, Bompiani 2012

Antonio Scurati

Scrittore, docente e ricercatore all’Università Statale di Bergamo, coordina il Centro studi sui linguaggi della guerra e della Violenza. Sempre Presso l’Università Statale […]

Seguici anche su

Facebook
Facebook
Twitter
YouTube
YouTube
Instagram
SOCIALICON