Salvatore Lupo

È professore ordinario di storia contemporanea all’Università di Palermo. È stato docente di storia contemporanea presso la Facoltà di Scienze politiche dell’Università di Catania. È stato anche presidente dell’IMES (Istituto Meridionale di Storia e Scienze Sociali) di Catania, direttore della rivista quadrimestrale dell’istituto, Meridiana di cui I è stato uno dei fondatori. Autore del comitato e condirettore di Storica. E’ uno dei più quotati studiosi della mafia e della sua espansione internazionale. Con il libro Quando la Mafia trovò l’America (Einaudi, 2009), ha vinto il premio letterario Vitaliano Brancati. Tra le sue opere: // giardino degli aranci. Il mondo degli agrumi nella storia del Mezzogiorno (Marsilio, 1990); Storia della mafia. Dalle origini ai nostri giorni (Donzelli, 1993; 2000); Andreotti, la mafia, la storia d’Italia (Donzelli, 1996); Il fasci¬smo. La politica in un regime totalitario (Donzelli, 2000); Partito e antipartito. Una storia politica delle prima Repubblica, 1946-78 (Donzelli, 2004); // passato del nostro presente. Il lungo Ottocento i 776- 19T3( Laterza, 2010); Intervista sul potere mafioso (Laterza, 2011 ).

Al Gutenberg 10 si discute: L’unificazione italiana. Mezzogiorno, Rivoluzione, Guerra civile, (Donzelli, 2011).

Salvatore Lupo

È professore ordinario di storia contemporanea all’Università di Palermo. È stato docente di storia contemporanea presso la Facoltà di Scienze politiche dell’Università […]

Seguici anche su

Facebook
Facebook
Twitter
YouTube
YouTube
Instagram
SOCIALICON